01 Mar 2024

Menu Principale

Cerca nel sito ...

Vinaora Visitors Counter

087623
Oggi
Ieri
Questa settimana
Settimana precedente
Questo mese
Mese precedente
Tutto
26
181
595
86119
26
2536
87623

Il tuo IP: 34.239.154.201
01-03-2024 04:44

 

 Si comunica che gli Uffici giudiziari non sono abilitati ad effettuare attività di studio e/o ricerca atti in vece e per conto dell’utenza, in quanto è previsto unicamente l’invio di atti analiticamente individuati e richiesti dagli aventi diritto senza nessuna attività di ricerca né di valutazione e questo sia per motivi di opportunità che per motivi di responsabilità. In relazione alle Sue reiterate richieste di svolgimento di attività di esclusiva Sua competenza, per quanto riguarda l’individuazione e la ricerca di quanto nel fascicolo necessario alla S.V., nel ribadire quanto più volte già rappresentato, si informa che in via del tutto eccezionale si provvederà all’inoltro di quello che sembrerebbe essere l’oggetto della Sua richiesta, con esclusione totale di responsabilità in capo a questo Ufficio, previo pagamento di Euro 1,97 attraverso la piattaforma PagoPa (n.5 pagine). Le Sue richieste potranno essere evase nella maniera corretta attraverso la consultazione da remoto dell’intero fascicolo, oggi possibile, previo pagamento dei diritti di cancelleria per l’importo, come già comunicato, di euro 120,52 ovvero mediante consultazione del fascicolo cartaceo presso il Front Office dell’Ufficio Dibattimento mediante individuazione degli atti di cui intende richiedere copia.

  

Spett.le Ufficio Dibattimento

in persona del Responsabile pro - tempore

Procura della Repubblica - Tribunale di Salerno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

e, per quanto di competenza

Chiar.mo Sig. Procuratore Capo della Repubblica

Tribunale di Salerno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

e, per quanto di competenza

Chiar.mo Sig. Procuratore Capo della Repubblica

Tribunale di Perugia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

e, per conoscenza

Chiar.mo Sig. Presidente

Tribunale di Salerno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">t

 

e, per conoscenza

Chiar.mo Dott. Giuseppe Ferruccio

I^ Sez. Pen. - Tribunale di Salerno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Proc. pen. n. 1930/17 RGNR – n. 5527/19 RDIB a carico di Pinto Francesco Antonio, Giudice di Pace Coordinatore del Mandamento di Montalto Uffugo (all'epoca dei fatti).

Reato contestato: art. 595 c.p., per avere riportato nella memoria depositata al Consiglio Giudiziario di Catanzaro e pubblicata sul sito internet www.avvocatopinto.it:

non sono un delinquente per i seguenti ordini di motivi:

a) non ho fatto politica e neppure ho mai chiesto consensi elettorali a “don” Gaspare Cuntrera ed ai soggetti del suo entourage;

b) non sono mai stato il referente della famiglia Cuntrera;

c) non ho mai partecipato alle riunioni della famiglia Cuntrera nelle varie località del mondo;

d) non sono quell’Avvocato che usufruiva della “scorta” agli incontri presso l’Isola Margarita e Caracas (Venezuela);

e) non sono l’Avvocato (di altra realtà territoriale) presente davanti alla barberia di Corigliano Calabro Stazione, mentre Luigi Lanzillotta veniva eliminato con modalità tipo Chicago anni trenta”.

Parte offesa – querelante:

Avv. Caracciolo Pietro – Sindaco di Montalto Uffugo (CS), identificatosi in quell' “avvocato sconosciuto”.

 

Oggetto: riscontro alla e-mail pervenuta in data 30-11-2022.

Richiesta di rilascio della copia dell'indice del fascicolo e contestuale richiesta di conoscere l'importo da corrispondere mediante Pago Pa (con riferimento al rilascio della sola copia dell'indice del fascicolo).

 

Spett.le Ufficio Dibattimento,

in riscontro alla e-mail pervenuta in data 30-11-2022 (all. 1), Le evidenzio quanto segue.

a) In data 13-09-2022, ho chiesto le copie di alcuni atti del fascicolo (all. 2).

b) In data 17-11-2022, l'Ufficio Dibattimento ha dato un riscontro del seguente tenore: “Al fine di provvedere all’inoltro delle copie richieste si prega di trasmettere copia della ricevuta di pagamento a mezzo Pago PA” (all. 3).

c) In data 25-11-2022, ho comunicato gli atti che mi servono per la mia attività difensiva (all. 4).

d) In data 28-11-2022, è pervenuta risposta del seguente tenore: “Si rappresenta che il fascicolo in questione è stato digitalizzato. Ciò stante, come disposto dal Sig. Procuratore della Repubblica, la richiesta di copia degli atti potrà essere avanzata all’ufficio TIAP a mezzo mail all'indirizzo” (all. 5).

e) In data 30-11-2022, è pervenuta comunicazione del seguente tenore: “Buonasera Avvocato, in esito alla sua richiesta si informa che questo ufficio non è deputato allo studio dei singoli atti da trasmettere ma all’inoltro dell’intero fascicolo che si compone di 1654 pagine per un importo pari ad euro 120.52 da pagare attraverso Pago PA; la ricevuta del pagamento dovrà essere inoltrata all’indirizzo scrivente; alternativamente può recarsi presso il nostro Ufficio dal lun al ven dalle 9.00 alle 12.30 munito di pen drive per visualizzare ed eventualmente estrarre copia degli atti di interesse. Saluti” (vedasi allegato 1).

Pertanto, prendo atto della difficoltà di codesto Ufficio nell'individuazione degli atti, per cui ai fini collaborativi Le chiedo il rilascio di copia dell'indice del fascicolo, comunicandomi l'importo corrispondente al rilascio della copia del solo indice, che provvederò a corrispondere con la modalità Pago Pa.

Ringrazio per la collaborazione.

Corigliano – Rossano, 01-12-2022.

Rispettosi Ossequi

Avv. Francesco Antonio Pinto,

nella qualità di Giudice di Pace Coordinatore di Montalto Uffugo (all'epoca dei fatti), contemporaneamente nella qualità di Giudice di Pace Coordinatore Reggente dell'Ufficio del Giudice di Pace di San Marco Argentano (all'epoca dei fatti), contemporaneamente nella qualità di Giudice di Pace Supplente dell'Ufficio del Giudice di Pace di Acri (all'epoca dei fatti), nella qualità di Giudice di Pace di Roma (all'epoca dei fatti).

 

Vera ed autentica la firma dell'Avv. Francesco Antonio Pinto,

nella qualità di Giudice di Pace Coordinatore di Montalto Uffugo (all'epoca dei fatti), contemporaneamente nella qualità di Giudice di Pace Coordinatore Reggente dell'Ufficio del Giudice di Pace di San Marco Argentano (all'epoca dei fatti), contemporaneaamente nella qualità di Giudice di Pace Supplente dell'Ufficio del Giudice di Pace di Acri (all'epoca dei fatti), nella qualità di Giudice di Pace di Roma (all'epoca dei fatti).

Corigliano – Rossano, 01-12-2022.

Avv. Roberta E. Pinto

 <<>>

Al momento non aggiungo altro perchè ho paura.

E la paura corre sul filo della Giustizia.